Corsi di lingue antiche in promozione fino al 5 febbraio!
Iscriviti subito e risparmia

I nostri corsi sono rivolti a chiunque voglia avvicinarsi alle lingue e alle culture antiche, da quella greco-latina a quelle dell'Egitto faraonico o del Vicino Oriente. L'unico requisito per partecipare ai corsi di primo livello (principianti) è una forte passione per il mondo antico. I nostri docenti sono impegnati nella ricerca universitaria e nella divulgazione scientifica. Inizia anche tu un percorso avvincente!

I corsi si svolgono online, in diretta in aule virtuali interattive, create da Athena Nova per offire la migliore esperienza possibile di apprendimento.

Argomenti dei corsi

icona alfabeto greco antico- alfa
ALFABETI E SCRITTURE
Impara a "decifrare" l'alfabeto greco o i geroglifici egizi
icona libro greco antico
LINGUA
Immergiti nella lingua greca, latina, egizia o ebraica con la guida di un docente esperto!
icona papiro greco antico
TESTI
Leggi alcuni dei testi più belli e famosi della culture antiche
icona tempio greco antico
MITI
Lasciati conquistare dai miti che hanno segnato l'immaginario dell'Occidente
icona corona greca
CULTURA
Avvicinati alle grandi personalità del mondo antico, da Omero a Virgilio
icona elmo greco antico
STORIA E VITA QUOTIDIANA
Scopri come vivevano gli Egizi, i Greci, i Romani nelle loro abitudini di tutti i giorni

Corsi in evidenza

Ultimi articoli pubblicati

Baal tempio

Oggi possiamo leggere il cosiddetto ciclo di Baal grazie alle fondamentali scoperte di testi cuneiformi compiute a Ugarit a partire dal 1929. Baal ed altre divinità “cananaiche” come Astarte sono citate più volte nella Bibbia. Tuttavia fino alla decifrazione dell’ugaritico si conosceva ben poco di quelle tradizioni mitologiche. Nel ciclo di Baal leggiamo della lotta tra potenze primordiali per lo stabilirsi dell’ordine cosmico, con spartizione tra gli dei delle rispettive competenza su cielo (Baal), mare (Yam) e inferi (Mot). Proprio lo scontro tra Baal e Mot permise il ridimensionamento dello strapotere della morte, ponendo quest’ultima in equilibrio con la vita.   

Martirio di San Sebastiano

Nel 313 d.C. venne emanato il cosiddetto editto di Milano, un provvedimento voluto dai due imperatori di allora (Costantino e Licinio) che concedeva libertà di culto ai cristiani e poneva fine a una sanguinosa stagione di persecuzioni. Una lettura attenta dei testi che ci informano su quei fatti permette di intuire cosa stesse cambiando e cosa rimaneva immutato nella politica religiosa romana. Gli imperatori mantenevano il controllo sugli affari religiosi (il concetto di libertà di coscienza individuale non si era ancora affacciato) ma sceglievano per la prima volta di non definire quali fossero “gli dei” o “il dio” da venerare. Il riferimento, significativamente, era a “qualunque divinità fosse in cielo”.

La coltura è la somma di tutte quelle cognizioni che non rispondono a nessuno scopo pratico, ma che si debbono possedere se si vuole essere degli esseri umani e non delle macchine specializzate. La coltura è il superfluo indispensabile.

Gaetano Salvemini