Corso di aramaico per principianti (P1)
Novità
Coppa con iscrizione aramaica del VI-V sec. a.C.
  • Numero lezioni: 13
  • Durata lezioni: 1 ora e mezza (ultima lezione: 2 ore)
  • Ore totali: 20
  • Giorno lezioni: Martedì 18:30-20:00
  • Inizio corso: 13/04/2021 (5 lezioni già svolte, subito disponibili in registrazione)
  • Fine corso: 06/07/2021
  • Docente: Giulia Francesca Grassi
  • Sede: online (piattaforma di Athena Nova)
219€
I posti disponibili per questo tipo di iscrizione sono esauriti. Prova a modificare qui sopra il campo "Scegli tipo di iscrizione"
Risparmia 60€ con l'iscrizione annuale: 2 corsi da 20 ore (tipo iscrizione: in diretta) a 378€ invece di 438€. Parteciperai a questo livello e al successivo, che inizierà il 28/09/2021

La storia millenaria dell’aramaico

L’aramaico è la lingua semitica di più lunga attestazione: i documenti più antichi risalgono al IX secolo a.C. ed è parlata ancora oggi da piccole comunità, spesso di religione ebraica o cristiana, sparse fra Siria, Turchia, Iraq, Iran e una diaspora sempre più vasta.

La storia dell’aramaico cominciò nel territorio dell’attuale Siria, dove fra il IX e l’VIII sec. a.C. dei piccoli stati indipendenti, guidati ciascuno dal proprio re, produssero le prime iscrizioni in questa lingua. Tali territori vennero in seguito travolti dall’espansione neoassira, anche se la perdita di autonomia non comportò una scomparsa della lingua, ma anzi ne favorì una grande diffusione. Infatti nonostante la lingua dei conquistatori (l’accadico) rimase la lingua ufficiale dell’impero neoassiro e neobabilonese, l’aramaico si impose come lingua di comunicazione e mantenne questo ruolo anche durante il successivo impero achemenide, con iscrizioni rinvenute in un’area molto estesa, dall’Asia Minore alla Battriana, dall’Egitto all’Iran.

L’aramaico a partire dalla fine degli stati indipendenti si legò dunque a dei gruppi etnici dislocati in regioni diverse, divenendo spesso un fattore identitario: lo fu ad esempio nell’antica Palmira (il palmireno è un dialetto aramaico) e lo è ancora oggi presso le comunità cristiane d’Oriente.

L’aramaico si legò anche a diverse religioni, soprattutto all’ebraismo e al cristianesimo (la lingua usata da Gesù era proprio l'aramaico). Ma non solo: anche i Samaritani usarono un dialetto aramaico e un altro dialetto, il siriaco, diede vita alla più importante letteratura dei cristiani d’Oriente (il siriaco è tuttora utilizzato nella prassi liturgica). Aramaico è inoltre il mandaico, la lingua della setta gnostica dei Mandei. Esistono addirittura dei legami con il buddhismo, come testimonia un editto bilingue di un re buddhista, Asoka (III sec. a.C.), redatto in greco e aramaico.

Una storia così lunga ha comportato una frammentazione dialettale articolata e l’utilizzo di diversi alfabeti.

Contenuto del corso

Questo corso verterà sulle iscrizioni aramaiche più antiche (IX-VIII sec. a.C.). Dopo un’introduzione generale, si fornirà una panoramica sulla paleografia (forme e modalità della scrittura) e sulla fonologia (suoni della lingua) in questa fase più antica.

L’alfabeto usato nelle iscrizioni aramaiche più antiche è di origine fenicia, come quasi tutti i sistemi alfabetici in uso nel mondo di oggi ed è dunque più simile al nostro (e a quello monumentale latino e greco) di quanto lo siano gli alfabeti usati nelle fasi successive.

Si procederà poi a una breve descrizione della morfologia e della sintassi, ma fin dalle prime lezioni si affronterà la lettura dei testi, dai quali si partirà per approfondimenti linguistici e storico-culturali, non perdendo mai di vista la fisicità dell’iscrizione (paleografia, tipo di manufatto sul quale il testo è scritto, contesto archeologico).

Obiettivi del corso

Al termine del corso, gli studenti dovrebbero avere acquisito le seguenti competenze:

  • Conoscere le tappe principali della storia della lingua aramaica.
  • Conoscere gli aspetti più significativi della storia del Vicino Oriente del IX-VIII sec. a.C.
  • Leggere le iscrizioni nell’alfabeto originale e traslitterarle secondo le moderne convenzioni.
  • Analizzare i testi non solo da un punto di vista grammaticale ma anche culturale, e saperli inserire nel loro contesto storico.
  • Tradurre in autonomia testi semplici.

Piano complessivo del corso

Il corso di aramaico per principianti (P1) è il primo modulo di un piano di studi che porta alla conoscenza di questa lingua in epoca antica (dalle sue prime attestazioni agli albori del Medioevo). Il piano generale del corso prevede altri 5 moduli di pari lunghezza e durata.

In ciascun modulo saranno affrontati i vari dialetti dell’aramaico, mantenendo il più possibile un ordine cronologico con lo scopo di evidenziare l’evoluzione grammaticale della lingua, ma anche le sue trasformazioni dal punto di vista sociolinguistico (chi la usava? Per quale tipo di testi? Dove?).

I partecipanti al corso saranno sempre liberi di iscriversi o meno ai livelli-moduli successivi.  

Al termine del piano di studi, lo studente avrà una buona conoscenza della lingua e potrà leggere e tradurre in autonomia testi aramaici anche complessi. Inoltre, li saprà contestualizzare, perché avrà acquisito competenze storiche e culturali tali da consentirgli una accurata comprensione delle fonti.

Materiali per il corso

Il testo di riferimento, che si suggerisce di acquistare, è F.M. Fales, G.F. Grassi, L’aramaico antico. Storia, grammatica, testi commentati, Udine 2016.

Insegnante

Profile of Giulia Francesca Grassi

Giulia Francesca Grassi

Dopo una Laurea in Storia e conservazione dei Beni culturali (Indirizzo archeologico) all’Università di Udine, Giulia Grassi ha conseguito un dottorato in Scienze dell’Antichità nel medesimo ateneo nel 2006. È stata quindi assegnista di ricerca a Udine, poi assistente di ricerca all’Università di Marburg (Semitistica) e quindi all’Università di Gottinga (Seminario per l’Antico Testamento). Il suo ambito di ricerca riguarda le lingue e le culture del Vicino oriente Antico, con una particolare predilezione per i testi epigrafici del primo millennio a.C., soprattutto aramaici. Si è occupata molto di antroponimia (lo studio dei nomi propri attribuiti alle persone), di lessico, di sintassi e di interazioni fra culture diverse, in particolare nell’Egitto achemenide e nella Siria d’età romana. Nel 2016 ha pubblicato insieme a F.M. Fales L’aramaico antico. Storia, grammatica, testi commentati. Oltre a un'altra monografia, è autrice di diversi articoli su riviste scientifiche e atti di convegni nazionali e internazionali.

Requisiti per partecipare

Il corso è rivolto a chiunque sia interessato alla materia. Non è richiesto alcun requisito particolare.

Posti limitati

Il corso prevede un numero limitato di posti per seguire le lezioni in diretta. Al raggiungimento del numero limite, verranno chiuse le iscrizioni con la modalità "segui in diretta".

Durata del corso e calendario

Al momento sono disponibili i seguenti corsi:

  • Online - Martedì 18:30-20:00 (inizio: 13/04/21) - prof. Grassi. Modalità: segui in diretta/segui in differita. Vedi calendario completo

Corso online: come funziona

Il corso potrà essere seguito sulla piattaforma online creata da Athena Nova per lo studio del mondo antico. Il nostro centro culturale investe costantemente in ricerca e sviluppo tecnologico. Lo scopo? Garantire qualità e facilità d'uso ai nostri studenti. Moltissime persone di ogni età seguono da anni i corsi online di Athena Nova e sono entusiasti. 

Per seguire le lezioni in idretta non bisogna installare nessun programma: basta accedere alla propria area personale qualche minuto prima delle lezioni e premere un bottone per "entrare in aula".

Guardare le registrazioni delle lezioni è ancora più semplice: le troverai nella tua area personale a partire dall'indomani del loro svolgimento in diretta

Attestato finale

Al termine del corso, dopo aver visto tutte le lezioni (in diretta o in differita), sarà possibile scaricare dalla propria area personale un attestato di partecipazione. Sarà inoltre possibile sostenere un esame finale facoltativo, online e senza spese aggiuntive. In caso di superamento dell'esame diventerà disponibile un attestato di superamento dello stesso.

COSTO DEL CORSO E PAGAMENTO

Il corso ha un costo di 219€. Eventuali sconti sono indicati vicino al prezzo (in alto su questa pagina). Se segui già dei corsi di lingua Athena Nova, effettua il login per vedere eventuali sconti a te riservati.

Il pagamento può essere fatto tramite carta di credito, PayPal, bonifico bancario, welfare voucher (Edenred, Easy Welfare), carta del docente (vedi sotto).

Iscrizione con carta del docente

Il corso è rivolto a persone di qualunque età e formazione, compresi gli insegnanti della scuola pubblica. Questi ultimi possono utilizzare il bonus di carta del docente per iscriversi: Athena Nova è infatti un ente accreditato presso il Ministero dell'Istruzione.

Se sei un docente ti basta generare sul portale di Carta del docente un buono per: Ente onlineFormazione e aggiornamentoCorsi aggiornamento enti accreditati/qualificati ai sensi della direttiva 170/2016. Successivamente torna sul sito di Athena Nova, procedi con l'iscrizione e seleziona "carta del docente" al momento del pagamento. Il buono generato potrà avere un valore anche inferiore all'importo da pagare: la parte mancante potrà essere saldata con bonifico bancario.

I corsi di Athena Nova sono presenti sul portale SOFIA dedicato alla formazione dei docenti: se vuoi inserirli nel tuo curriculum professionale, iscriviti anche su Sofia.

Domande frequenti

Le lezioni sono in diretta?
Sì, le lezioni si svolgono in diretta sulla piattaforma di Athena Nova. Per partecipare basta accedere al proprio account qualche minuto prima dell'inizio e premere sul bottone per entrare in aula. Qui trovi tutte le info sui corsi online.

Non posso seguire le lezioni in diretta. Posso iscrivermi lo stesso?
Sì. Durante le dirette le lezioni si registrano e possono essere viste o riviste da tutti i partecipanti al corso. Le registrazioni rimangono disponibili sul sito di Athena Nova per sei mesi. Qui trovi tutte le info sui corsi online.

Cosa succede se perdo una lezione?
Nulla! Se non sarai presente a una diretta, potrai comunque accedere al tuo account e vedere la registrazione. Qui trovi tutte le info sui corsi online.

Posso seguire il corso senza essere mai presente alle dirette?
Sì. Potrai vedere le registrazioni delle lezioni e, se vorrai, porre delle domande ai docenti nella bacheca del corso (la troverai all'interno della tua area personale). Qui trovi tutte le info sui corsi online.

Posso fare delle domande ai docenti?
Sì. Durante le dirette potrai fare domande in viva voce (usando il tuo microfono) o nella chat della classe. Dopo le dirette potrai scrivere le tue domande nella bacheca del corso, all'interno della tua area riservata.

Come faccio per iscrivermi?
Ti basta premere sul bottone "Iscriviti", in alto in questa pagina, e seguire la procedura guidata.

Hai altre domande? Contattaci!

Se hai dei dubbi, contattaci usando il modulo sul nostro sito, scrivici a info@athenanova.it o chiamaci ai numeri 02 87 25 06 80 oppure 375 59 04 676 o scrivici su whatsapp (375 59 04 676).

Recensioni sul corso

Questo corso è nuovo. Non ci sono ancora recensioni.